Il deficit delle tre carte

La contabilità statale è molto semplice e al tempo stesso molto complessa. Un paese produce 100 (il PIL), lo stato riceve dalla raccolta fiscale 50 (la pressione fiscale) e tra stipendi, spese correnti, pensioni, incentivi ed elargizioni varie spende 49 (le uscite). Se fai 50 meno 49 ottieni 1, che è il cosiddetto avanzo primario. […]

Καλημέρα

Dopo l’ennesima commedia greca sul piano di salvataggio di UE ed FMI, stampa e mercati hanno aperto la settimana all’insegna dell’ottimismo gridando allo scampato pericolo e facendo man bassa di titoli di stato greci, tanto che il rendimento del decennale era calato in un solo giorno dal 7,50% al 6,6% (un livello sempre alto ma […]

Il mio grosso grasso patrimonio greco

Non ho ancora avuto modo di sedermi e leggere con calma tutte le notizie sul cordone di sicurezza finanziario preparato dall’Ue per scongiurare il rischio di una crisi greca, ma intanto commento alcuni elementi a caldo così provo la nuova App WordPress per iPhone. A fine gennaio (vedi un mio precedente post di fine febbraio) […]

La Grecia e l’Europa bicefala

Fondo monetario o prestiti bilaterali? Un po’ e un po’. Quando subentreranno gli aiuti? Quando sarà necessario. Sarà modificato il patto di stabilità per prevedere penalità per gli stati membri dell’Unione Monetaria europea che riceveranno aiuti? Verrà rivista successivamente la governance economica dell’Unione Europea. L’accordo sull’intervento di assistenza finanziaria alla Grecia, raggiunto ieri in limine […]

E così temi i greci?

I riflettori sono ancora puntati su Atene e sulla prossima emissione di titoli pubblici in programma per la settimana prossima. Sarà un test cruciale per capire se la Grecia sarà in grado di reperire sui mercati finanziari, senza l’aiuto di UE e FMI, i 53 miliardi di euro di cui avrà complessivamente bisogno nel 2010. […]

Simply said

George Papandreou, primo ministro greco, durante una visita a Londra ha dichiarato: “Non stiamo cercando soldi da altri paesi… Stiamo semplicemente dicendo: vorremmo prendere in prestito dai mercati alle stesse condizioni degli altri paesi dell’area euro”. Non dico che mi piacerebbe avere l’aspetto di George Clooney… Sto semplicemente dicendo: mi piacerebbe trombare quanto lui.

Timeo danaos

Dopo aver mostrato alla comunità finanziaria di tenere la contabilità di stato col pallottoliere o con molta malizia (o con entrambi), la Grecia si è affacciata sul mercato del debito con un’emissione obbligazionaria da 8 miliardi di euro a scadenza quinquennale. I nuovi titoli vengono prezzati con un rendimento del 5,93%, uno spread del 3,8% […]

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto