C’è trucco, non c’è inganno

La stampa economica, soprattutto quella d’oltremanica, ha coperto diffusamente e a lungo lo scandalo che ha coinvolto la Barclays per i tentativi di alterare artificialmente l’andamento dei tassi interbancari (LIBOR – London Interbank Offered Rate). La notizia è stata riportata anche dai nostri media – manco a dirlo – un po’ superficialmente (le banche cattive […]

Bozze che si materializzano

Domani comincia il weekend più lungo dell’Europa con la riunione del consiglio europeo in programma per il 28-29 giugno. I partiti si stringono a coorte con poca convinzione abbracciando mortalmente il presidente Monti (Il governo andrà a Bruxelles sostenuto dalla forza del PD”, dichiara un parlamentare del PD, non si capisce se con ironia o […]

Una storia di crescita in pillole

E’ di ieri la notizia che Walgreens, colosso statunitense della distribuzione farmaceutica, ha acquistato il 45% di Alliance Boots (altro colosso mondiale della distribuzione farmaceutica) A vendere sono KKR (fondo di private equity statunitense) e la coppia Pessina-Barra (entrambi manager di Alliance Boots) che avevano acquistato la società lanciando un’offerta pubblica nel 2007 (fu uno […]

Mitologia greca e mitomani europei

Ho sentito tassisti parlare di zona monetaria ottimale anziché di ZTL. Cene di famiglia in cui zii e nonni hanno rimpiazzato le querelle di politica familiare con seriosi discorsi sul ruolo della Banca Centrale Europea. Anche il direttore di Tv Sorrisi e Canzoni non fa che ripeterlo: le politiche fiscali d’austerity hanno effetti recessivi per […]

Proust, Vanzina e Photoshop

Ricordo il momento in cui decisi di leggere Proust come un momento proustiano, cioè come uno di quei momenti in cui si prende coscienza del Tempo (quello con la “T” maiuscola, non quella roba misurata in anni e secondi). In quei momenti il presente smette di essere vissuto come tale, si ferma assumendo il ruolo […]

Volontario per forza

All’inizio la possibilità di un default greco era tabù. Non succederà mai. Poi si è cominciato a parlare di una ristrutturazione volontaria del debito che comportasse un allungamento delle scadenza, restando l’haircut (il taglio netto di quanto dovuto) un argomento tabù. Poi si è arrivati a parlare anche di haircut, ma solo del 20%. Poi […]

Declassami questo

Venerdì scorso, dopo la chiusura dei mercati, è arrivato l’inesorabile giudizio di S&P che in un colpo solo ha declassato una decina di paesi europei. Francia e Austria perdono la tripla A portandosi ad AA+, mentre l’Italia viene declassata a BBB+, livello definito in maniera colorita e impropria “junk”. Le critiche sul complotto statunitense per […]

Evasori d’ampezzo

Il luogo era ricco e il clima d’austerità era propizio: in una destinazione da cinepanettone brulicante di auto lussuose, signore ricche di botulino e ristoranti pieni come piace al nostro ex presidente del consiglio, si sarebbe trovato sicuramente qualche evasore occupato a fare la bela vita mentre il paese reale scartava l’austerity sotto l’albero. E […]

Lavorare stancava

La manovra “lacrime e sangue”. Se n’è parlato e scritto talmente tanto, che mi sembra inutile soffermarmi sull’opportunità di questo o quel tributo facendo scienza delle finanze da bar. Sospendiamo il giudizio per un attimo (sospendiamolo per qualche anno in realtà), diamo tutto per necessario e giusto. Cerchiamo di andare oltre il micragnoso calcolino dell’aliquota, […]

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto