Un’eredità di avorio e ambra

Anche quando non si tiene più alle cose, non è affatto indifferente averci tenuto, perché era sempre per qualche ragione che sfuggiva agli altri… Ebbene! adesso che sono un po’ troppo stanco per vivere con gli altri, quei vecchi sentimenti così personali, così miei, mi sembrano – è la mania di tutti i collezionisti – […]

Ebrei italiani e italiani ebrei

I rapporti fra la sinistra e le comunità ebraiche italiane sono stati storicamente controversi per le posizioni a volte ambigue, a volte apertamente schierate in favore degli arabi, che i movimenti politici di quell’area politica hanno da sempre espresso sulla questione mediorientale. Nella Prima Repubblica, sulla carta, quello fra ebrei, stato d’Israele e sinistra avrebbe […]

I Qassam, i like e i tweet

Ci risiamo. Ciclicamente, quando la congiuntura socio-politica è più propizia, Hamas fa partire da Gaza un centinaio di razzi Qassam verso i vicini villaggi israeliani. La portata balistica è grossolana e le vittime non sono molte, ma i danni psicologici su una popolazione minacciata e su un paese sotto attacco sono così ingenti da non […]

Il pittore e lo scrittore (Vermeer e Proust)

Ho finito di leggere la Recherche di Proust a maggio scorso e, dopo avervi fatto parte di un mio commento finale e di qualche estemporanea osservazione scritta in tempi di noia e ispirazione letteraria, non avrei mai pensato di tornare a tediarvi con l’elogio maldestro di quella sintassi così bella e articolata. L’occasione per tornare […]

Gli spettatori non votanti

C’è una correlazione diretta e un po’ preoccupante tra la disaffezione alla politica italiana e l’interesse spasmodico per le elezioni presidenziali americane. Di primo acchito verrebbe da dire che è normale. Sono in gioco la guida della prima potenza mondiale, l’elezione dell’uomo più potente del mondo. E’ una scelta che non potrà non avere un […]

Te lo do io il bazooka

Doveva essere un agosto di terrore per la finanza. Ho lasciato l’Italia con lo spread ai massimi e gli indici ai minimi , ma tornato in patria ho trovato un clima di indolente calma in cui si attendeva una traduzione in fatti di quel “whatever it takes” pronunciato da Mario Draghi per augurarci buone ferie. […]

Dottore, non generalizziamo

Qualche settimana fa ho usufruito del medico di base per la prima volta nella mia vita (sorvoliamo sul perché non ci fossi mai andato per trent’anni). Dopo essermi fatto prescrivere antibiotici da cavallo per curare una brutta tonsillite, ho presentato la ricetta alla farmacista e questa mi propone di acquistare il generico, sebbene il medico […]

Glass-Steagall Act e tradimenti

Negli ambienti finanziari ha fatto notizia il voltafaccia di Sandy Weill, ex amministratore delegato di Citigroup, sulla necessità di separare i due modelli di banca (banca commerciale e banca d’investimento) al fine di proteggere meglio i depositi dell’una, regolando appropriatamente gli investimenti dell’altra. Grande artefice della costruzione dell’impero Citigroup come banca universale, Weill ora si […]

Obiettivi sensibili

Nonostante l’appartenenza religiosa che mi lega emotivamente a quello stato controverso che è Israele, comincio a sviluppare una certa insensibilità a tutto il balletto di cifre sulle vittime di questo o quell’attentato in Medio Oriente. Sono stanco di indignarmi per le attenuanti ipocrite o di dover fare il difensore d’ufficio d’Israele parando i colpi dell’indignazione […]

Macelleria Spread

Chi scrive è un entusiasta del governo Monti della prima ora. Dopo un ventennio di nulla e paillette era comprensibile lasciarsi trasportare dalla speranza e dismettere le pur ragionevoli critiche sul deficit di democrazia con cui nasceva il governo tecnico. Chi scrive è anche un inguaribile allergico alle iperboli del populismo e alle civetterie tra […]

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto