WII

Ogni cinque anni il mondo dei videogame trepida per sapere chi emergerà dall’ennesima ondata tecnologica che porterà chip grafici sempre più potenti dentro le console che fanno divertire grandi e piccini.

Il quinquennio 1996-2001 ha decretato la vittoria della Playstation e la scottante sconfitta di Nintendo, leader indiscusso messo da parte dal prodotto Sony. Dal 2001 al 2006 la Sony ha mantenuto il suo primato grazie alla PS2, seppur in condominio con una Xbox che ha riscosso discreti apprezzamenti.

Oggi contendersi il trono per il prossimo quinquennio si presentano PS3 (Sony), Xbox360 (Microsoft) e WII (Nintendo).
Nintendo, dopo l’ennesima bruciante sconfitta incassata dal suo Gamecube surclassato da Xbox e PS2 nel mercato casalingo, ha ripreso fiducia e linfa grazie alle straordinarie vendite della sua console portatile: il Ninendo DS. Le sue caratteristiche sono nettamente inferiori a quelle della PSP (Playstation portatile): ha uno schermo più piccolo; una risoluzione più bassa; non può visualizzare film né permette di ascoltare musica. Eppure Nintendo DS è diventato uno dei gadget dell’anno e la console più “cool” del momento grazie a semplici rivoluzionari accorgimenti come un doppio touch screen e un pennino che apre nuove possibilità all’esperienza di gioco. Il sottoscritto si è subito innamorato del Ninendo Ds e non lo scambierebbe con nessuna potentissima playstation portatile. Non me ne importa una fava della supergrafica e dei film: la mia console portatile deve farmi divertire, possibilmente in maniera diversa rispetto al mio primo Gameboy acquistato quindici anni fa. Questo è esattamente quello che fa egregiamente Nintendo DS.

Torniamo a noi s alla sfida per il prossimo quinquennio.

Dopo aver visto lo splendido lavoro che Nintendo ha fatto con la sua console portatile, mi sono convinto che la mamma di Super Mario ha un vantaggio competitivo prezioso che l’aiuterà a vincere la sfida.
Dopo aver visto queste foto che mettono a confronto il design delle tre console in lizza, non ho avuto dubbi su quale oggetto avrei voluto nel mio
salotto.

Console

Ma è solo guardando questo video che ci si rende conto della capacità che Nintendo ha di reinventare il videogame. Mentre Sony e Microsoft acquistavano costosissimi chip grafici e lettori blu-ray, Nintendo ha investito in un componente della console molto meno tecnologico, ma che l’utente tocca con mano: il joystick. Direi che dopo WII è finita l’era del Joystick come l’abbiamo sempre inteso.

Categoria:
Articolo creato 1724

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto