Vous avez un message

quelaverite.jpgDieci anni fa installai una bella parabola sul balcone di casa per captare i canali della tv francese dal mitico satellite Telecom 2B (ora Atlantic Bird). Presi questa decisione un po’ perché avevo voglia di impratichirmi con questa lingua, un po’ perché la tv generalista francese non era niente male. Inevitabilmente anche la televisione francese non ha resistito all’ondata trash che ha portato sulla costa dell’Esagono programmi come La Fattoria, il Grande Fratello, Saranno Famosi, etc. Oggi, però, mi sono accorto che hanno superato ogni limite. TF1 trasmette un programma che si chiama “Y’a que la vérité qui compte”. Questa la descrizione del programma.

Le concept de Y’a que la vérité qui compte n’est pas un concept orignal, il est adapté de l’émission italienne ‘C’e posta per te’, licencié par Magnolia SPA. Le principe est quant à lui souvent décrié par la critique.

Si! La De Filippi ha esportato C’è posta per te in Francia. Se avessi letto questa notizia apparsa il 15 dicembre su “Il Giornale” sarei stato preparato all’evento

MAGNOLIA DIVENTA MAGNOLIÀ La società di Giorgio Gori allarga i suoi confini ai mercati stranieri e mette radici a Parigi dove sta preparando il lancio di “C’è posta per te”, di cui la Fascino ha ceduto i diritti per la vendita in Francia, e delle “Iene”, prodotte dalla Milano-Roma di Davide Parenti di recente acquisita da Magnolia.

Che burtta cosa la globalizzazione, giuro che durante il prossimo WTO sarò tra i manifestanti!

Categoria:
Articolo creato 1724

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto