Mala tempora

Da una parte abbiamo l’Iran che riprende il suo programma nucleare fregandosene dei deferimenti al Consiglio delle Nazioni Unite e di quell’agenzia farlocca che chiamano IAEA, capeggiata da un tale di nome El Baradei a cui hanno dato persino il premio nobel per la pace per l’ottimo lavoro svolto (lo stesso premio è stato dato anche ad Arafat, quindi…)

Dall’altra c’è un’Autorità Palestinese che ora è controllata da un’organizzazione terroristica che si rifiuta categoricamente di riconoscere Israele.

In primo piano ci sono gli islamici di mezzo mondo che incendiano sedi diplomatiche e stanno per dare vita ad una sorta di Jihad globalizzata.

Sullo sfondo c’è il petrolio che flirta con i 70$, la crisi del Gas Russo, le rivolte in Nigeria, le ambizioni di paesi come il Venezuela, la debolezza dell’UE, le disordinate mosse degli Stati Uniti e il fermento di potenze quantomeno losche come Cina e Russia.

Insomma, non per fare il catastrofista, ma non siamo mai stati tanto vicini ad una nuova Grande Guerra.

Categoria:
Articolo creato 1724

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto