Spergiuro

In questi giorni in cui l’agenda politica si è ridotta a calendario di una Giunta (la Giunta per le Elezioni e per l’Immunità del Senato), cerco di tacere sull’attualità. Oggi, però, vorrei commentare una dichiarazione del ministro Nunzia De Girolamo che, più di ogni altra, lascia capire quale sia il reale spirito di servizio con cui questo governo di servizio esercita il potere esecutivo. Il ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali, minacciando le dimissioni in caso di voto favorevole alla decadenza del Senatore Silvio Berlusconi, ha motivato le paventate dimissioni e il suo attaccamento alle sorti di Silvio Berlusconi così:

Farò ciò che il mio partito mi chiederà, non sono diventata ministro con un concorso pubblico.

Mi piacerebbe che tutti i ministri del PDL ricordassero la formula del giuramento prestato quando sono stati nominati ministri dal Presidente della Repubblica il 28 aprile scorso:

Giuro di essere fedele alla Repubblica, di osservarne lealmente la Costituzione e le leggi e di esercitare le mie funzioni nell’interesse esclusivo della Nazione

Non si diventa ministro con un concorso pubblico, ma nell’interesse pubblico…

Categoria:
Articolo creato 1724

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto