Aspettando le 19:00

imgres-1 Aspettando il videomessaggio di Fini sulla vicenda di Montecarlo, butto giù qualche considerazione per spolverare la vicenda e ripulirla da tutta una serie di argomentazioni, da una parte e dall’altra, che annebbiano l’essenziale.

1) Quando vendi a una società offshore con sede a Santa Lucia, non c’è modo di sapere chi ne sia il proprietario (non è possibile neanche per le autorità stesse di Santa Lucia). Le azioni di queste società sono al portatore, cambiano di proprietà velocemente, senza lasciar traccia. Non c’è modo di sapere chi ne sia il beneficiario senza complesse ricostruzione dei flussi finanziari. Come ti viene in mente di vendere un bene del tuo partito a una società offshore? Ci potrebbe esser dietro Osama Bin Laden, Berlusconi, Madoff, Bertinotti. Non c’è modo di saperlo e non puoi essere sicuro sull’identità dei beneficiari a meno che, beh, tu stesso non abbia una qualche connessione con quella società. C’era proprio bisogno di vendere a una società offshore con sede a Santa Lucia? Un appartamento a Montecarlo non trova mercato e quello era l’unico acquirente? Non credo. Il prezzo offerto dalla Printemps Ltd era molto conveniente? No.

2) D’accordo, non avevi idea che tuo cognato sarebbe finito col diventare inquilino dell’appartamento e la cosa ti ha colpito con disappunto. Ma c’era proprio bisogno che l’intermediazione della vendita fosse condotta da tuo cognato (di questa Fini era al corrente e l’aveva anzi propiziata). Stiamo parlando di un appartamento a Montecarlo, un asset che si vende facilmente come una bottiglietta di mezza minerale nel deserto; c’era proprio bisogno di servirsi dell’intermediazione di un personaggio sospettabile che per di più ti ha fatto spuntare un prezzo non proprio da favola?

3) Chi è senza peccato… In fondo il peccato di Fini è stato di non gestire nel migliore dei modi il patrimonio del suo partito (non parliamo di beni statali), forse avvantaggiando suo cognato, forse essendo raggirato da suo cognato. Le censure su questo peccato (che veniale non è) arrivano da personaggi e ambienti in cui si è fatto e si fa ben di peggio danneggiando il patrimonio dello stato.

4) Ma il signor Tulliani quanto ha preso per l’intermediazione? Quando paga il signor Tulliani di affitto? A chi lo paga? Ha le prove dei bonifici effettuati su un conto corrente della Timara Ltd.?

5) La letterina di Santa Lucia non chiarisce nulla. Ecco la parte incriminante:

Dai documenti arrivati dai corrispondenti è stato anche possibile accertare che il beneficiario della compagnia è il signor Giancarlo Tulliani che ha ricevuto istruzioni sulla compagnia utilizzando i
servizi di Jasaon Sam e di Corpag Services Usa.

Qualche compagnia? Printemps Ltd, Timara Ltd o Jaman Directors Ltd? Perché non è la stessa cosa.

6) Non parte nessun accertamento fiscale?

7) L’unico modo per fugare ogni dubbio è far uscire dal cilindro il detentore delle azioni delle società Printemps Ltd, Timara Ltd o Jaman Directors Ltd che comunque dovrebbe provare di esserne stato il detentore al tempo della vendita dell’appartamento. E se ha utilizzato una società offshore, mi sa che non ha tanta voglia di palesarsi per poi ricevere una visitina dalla GdF.

E ora sentiamo cosa ha da dire Fini che, in ogni caso, ha, anche se riuscirà a dimostrare l’indimostrabile, ha commesso una grande ingenuità.

Categoria:
Articolo creato 1724

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto