Terrorismo inverso

Succede che oltre ad esserci terroristi palestinesi, ci siano anche terroristi ebrei. Succede quindi che un fondamentalista israeliano, disertore dell’esercito, decida di salire su un autobus e sparare a quattro arabi israeliani (per arabi-israeliani si intende cittadini di Israele, con passaporto israeliano, che professano con la la libertà propria di uno stato democratico la loro religione).

Il fondamentalista ebreo in questione si chiamava Eden Tzuberi ed è stato linciato immediatamente. Ha avuto quello che meritava? Non lo so. Ma per l’intero Stato di Israele ha causato un grande sconcerto ed è stato motivo di vergogna. Nessuna lo giustifica e tutti lo condannano approvando implicitamente la pena capitale subitamente inflittagli dalla folla.

Giusto così. Solo che io non ho mai sentito succedere cose simili tra i palestinesi. In Europa vengono giustificati in quanto “poveri disperati oppressi” e nei campi profughi vengono considerati eroi.

I fondamentalisti ci sono sempre stati da tutte le parti. La differenza sta tutta nella maniera in cui la popolazione si rapporta con loro…

Categoria:
Articolo creato 1724

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto