Arrivano gli indiani

Un programmatore Indiano costa un quarto di un programmatore europeo o americano. Di solito sono anche più bravi e motivati di un programmatore nostrano uscito dall’università con la pretesa di conquistare il mondo.

Naturale dunque che le varie Accenture e IBM comincino a delocalizzare pesantemente. Se non in India, sicuramente nei paesi dell’Europa dell’Est.

Lo fanno le multinazionali ma lo puoi fare anche tu. Se ti serve un programmino per esportare su Web il database della tua videoteca, se ti serve un programma che scarichi automaticamente da Amazon i prezzi dei libri che hai in bilbioteca, se vorresti un programma che permetta di interfacciare la tua contabilità vetusta con moderni programmi gestionali, oppure – per tagliare – qualunque cacchiata ti venga in mente per la quale un programmatore italiano in giacca e cravatta vi chiederebbe una fortuna… Puoi mettere la tua richiesta sul RentAcoder. Programmatori da tutto il mondo la visioneranno e ti proporranno un prezzo. Inutile dire che le proposte da Bombay saranno le più allettanti. Tra l’altro pare che funzioni, ne parla bene anche il Guardian.

Categoria:
Articolo creato 1724

Un commento su “Arrivano gli indiani

  1. Idea spettacolare!

    Già mi sto vendendo come un cingalese…
    Tra un pò chi sappiamo noi comprerà su questo sito un bel pò di persone per mettere a posto i casini creati da quello che sappiamo noi.

    Un pò cifrata?! 😉

I commenti sono chiusi.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto