What a wonderful Mondo

Come da rito, il sabato si legge Il Mondo. Uno dei pochi settimanali che compro ancora volentieri, nonostante si ostini a non avere una versione online (neanche a pagamento). La qualità negli ultimi anni non è stata particolarmente curata, ma, per una sorta di convenzione tacita, questo è in Italia il magazine di riferimento per chi si occupa di private equity ed M&A. Commento gli articoli in evidenza.

– Deflazione

“Arginare il rischio-deflazione non è pertanto la semplice preoccupazione accademica di uno sparuto gruppetto di economisti, ma l’unico modo per impedire che nel profondo delle miniere di carbone in cui ci ha scaraventato la recessione qualcuno pensi bene di accendere un cerino e faccia scoppiare il grisou, seppellendoci tutti sotto tonnellate di detriti.”

Suvvia Mr. Salina! La deflazione non è certo augurabile a nessun economia, ma si potrebbe scrivere in maniera più approfondita e meno catastrofica dei suoi effetti nefasti. E’ dal 2000 che il Giappone lotta contro la deflazione senza però essere finito sepolto “sotto tonnellate di detriti”.

Shipping, M&A

Grandi manovre per la privatizzazione di Tirrenia e due armatori vittime del leveraged buyout: Moby e GNV. Quest’ultima ha un rapporto tra indebitamento finanziario netto e margine operativo lordo di circa 9 volte. Auguri a Clessidra, Charme (ma non doveva investire nei marchi di lusso?) e Investitori Associati.

Romiti (Stefano, il cugino meno dotato) ci riprova con il private equity e fonda Antares

€ 50 milioni di capitale per operazioni su PMI italiane. Con una dotazione del genere faranno al massimo 3 operazioni. A parte tutti i dubbi sull’opportunità di continuare con il private equity dopo le catastrofiche esperienze di Miotir e Pentar, a parte tutte le perplessità sulla natura degli investitori, mi chiedo: c’era bisogno di una nuova società e un nuovo fondo per fare tre operazioni striminzite?

Yoox in borsa

Valutazione nell’ordine di € 200 milioni per una società con un ebitda di circa € 16-17 milioni previsto per il 2009 (nel 2008 era la metà). 18 volte l’ebitda è troppo di questi tempi? No, no – asserisce l’advisor – è in linea con le valutazioni di Amazon. Ma certo. Fatemi sapere quando sarà depositato il prospetto in Consob.

Articolo creato 1724

2 commenti su “What a wonderful Mondo

  1. Nel numero successivo il Mondo pubblica una lettera di Marchetti a smentita di “diverse e gravi imprecisioni”: in particolare il CEO scrive che non è corretta la cifra di 16-17 milioni di euro per l’EBITDA del 2009… senza però dare una stima corretta. Secondo te quanto sarà?

  2. Considerando che sulle nostre aziende partecipate riusciamo a malapena ad avere un budget per l’anno in corso, non credo di essere in grado di fare delle previsioni.

    Se il CEO ci ha tenuto tanto a smentire il dato riportato sul Mondo, però, la motivazione può essere solo dettata dalla volontà di abbassare le aspettative per il 2009.

I commenti sono chiusi.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto