Ricucci chi?

ricuccichi.jpgTutti lo vogliono, tutti lo cercano, è il factotum della city…
E’ Stefano Ricucci.

Abbondano le scemenze raccontate dai telegiornali. Sono melliflue e fiabesche le parole delle interviste che lady finanza elargisce a tutte le testate registrate sul territorio nazionale. E’ ora di fare un po’ di conti in tasca. Non bisogna mica essere dei geni.

Parteicpazioni ufficiali della Magiste S.A. (Finanziaria di diritto lussemburghese di cui è beneficiario “The Stefano Ricucci Trust). Chi ci sia dietro al Trust è un mistero: si dice il figlio dodicenne di Ricucci. A proposito…. Ma perché nessuno parla del suo primo matrimonio e si parla solo delle nozze venture con lady calendario-finanza? Secondo me un’intervista alla prima moglie di Ricucci potrebbe far luce su questo personaggio.

Ma parliamo di cifre. Le partecipazioni attuali sono:

18% RCS = 820 M€
5% BNL = 400 M€
5% Antonveneta = 360 M€

Euro più, euro meno, Ricucci ha in borsa un patrimonio che si aggira intorno al miliardo e mezzo di euro. A questo bisogna aggiungere un patrimonio immobiliare più o meno della stessa consistenza e denaro fresco per 400M€. Ora se uno si chiede come ha fatto un uomo venuto dal nulla, dagli umilissimi natali in Ciociaria, con una laurea comprata tardivamente nella Repubblica di San Marino, ad accumulare un miliardo di euro vi sentirete dire:

“Gli immobili, il boom immobiliare. E’ stato bravo ad investire nel mattone”. Ma quante case avrà mai potuto comprare? Pirelli RE, che è una delle società immobiliari più importanti in Italia, capitalizza a malapena il valore delle partecipazioni azionarie di Ricucci. Un uomo può avere fiuto per gli affari; ti può dire culo e comprare un appartamentino che si rivaluta da morire perché ci passerà la futura metro C di Roma, ma non superi da solo, con qualche affare immobiliare, la prima società immobiliare italiana. Quindi?

Quindi gatta ci cova. Dietro Ricucci non c’è l’imprenditore come vuol fare credere lui. Consiglio vivamente la lettura dell’articolo di Vittorio Malagutti (ottimo giornalista economico che purtroppo non scrive più per il Corriere). Pare che Baffetto, cacciato via dalla porta dopo gli impicci della madre di tutte le Opa (Olivetti-Telecom, ricordi?), stia per rientrare dalla finestra….. (Thx to Mario per la segnalazione)

Categoria:
Articolo creato 1724

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto