Vecchi media e nuovi mezzi

Quando un gruppo editoriale è inadeguato al cambiamento, retrivo e ammuffito, la trasposizione su web dei propri contenuti non può che soffrirne, vanificando le speranza di chi pensa che la creazione di un portale possa controbilanciare il calo di tirature e ricavi da inserzionisti.

E’ il caso del RCS Quotidiani che con Corriere.it vanta di essere ai vertici dei siti d’informazione in Italia. In un articolo intitolato “Debutta Obama, il primo presidente youtube” si commenta la strategia mediatica di Obama che ha creato un sito internet ad hoc per il periodo di transizione, con tanto di messaggi al popolo americano inviati tramite youtube. Buon senso vorrebbe che dopo avermi propinato due cartelle piene di fumo e analisi comparative con Roosevelt e Kennedy, tu mi faccia vedere effettivamente quello di cui stai parlando. Stai scrivendo per un sito internet, non per un quotidiano. Metti un video embed dell’ultimo messaggio alla Nazione di Obama o al limite basterebbe anche un link verso change.gov.

Suppongo che per gli inserzionisti di corriere.it sia molto meglio che l’utente non si allontani dal recinto del sito stesso. Il risultato è che premo “ctrl+n”, apro una nuova finestra web, ascolto il discorso di Obama su youtube, chiudo la finestra di corriere.it e penso a quanto il suo editore sia inadeguato al cambiamento, retrivo e ammuffito.

Categoria:
Articolo creato 1724

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto