Vola, governo ladro!

La circostanza che vede gli azionisti di Alitalia risarciti in minima parte dal fondo per le vittime di frodi finanziarie è piuttosto divertente considerando che l’azionista di maggioranza di Alitalia è proprio il Ministero del Tesoro.

Riassumo brevemente prima di imbarcarmi sul volo che mi riporterà nella Repubblica delle Banane:

Lo Stato sollecita la Consob a sospendere a tempo indefinito le azioni di Alitalia Spa.
Lo Stato istituisce un fondo contro le frodi finanziarie.
Lo Stato scinde da Alitalia Spa tutti i beni di valore e trasforma Alitalia Spa in una bad-company di fatto, senza che gli azionisti possano in qualche modo liberarsi delle azioni.
Lo Stato risarcisce gli azionisti (non si sa ancora in quale piccolissima misura) con il fondo poc’anzi istituito contro le frodi finanziarie.

Eh, beh. Non c’è che dire.

Da Repubblica.it

Gli azionisti. Per gli azionisti Alitalia – il titolo è sospeso in Borsa da mesi – è previsto l’accesso al Fondo per i risparmiatori vittime di frodi finanziarie, istituito dalla Finanziaria per il 2006 e alimentato con i proventi dei cosiddetti ‘conti dormienti’. I risparmiatori sarebbero così tutelati come assicurato ieri dal ministro dell’Economia, Giulio Tremonti.

Categoria:
Articolo creato 1724

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto