Guru in provetta

provette.jpg Quando vedo Rutelli atteggiarsi da guru di etica e morale mi sale la bile. Oggi incalzato dalle domande dei giornalisti ha dichiarato:

“Tra una decina o una dozzina di giorni dirò quello che penso sul referendum, non da leader della Margherita ma da uomo politico e da cittadino”

Concisa riflessione: ma chi-se-ne-fre-ga! Ma tu ci pensi se domani l’amico del bar mi chiede un’opinione sui referendum ed io gli rispondo: “dirò quello che penso tra una dozzina di giorni”. Il bello è che prima circonda il suo pensiero di un autorevole mistero, come dovesse rivelarci i segreti di Fatima; poi si tira fuori da ogni implicazione politica.

Che la Chiesa spinga i suoi fedeli al no lo trovo più che normale. Anzi, è doveroso che un’istituzione religiosa guidi senza pressioni i suoi fedeli. Che un Referendum sulla fecondazioni assistita diventi affar di partito mi sembra assurdo. Mi spiegate ad esempio perché un sindacato del lavoro debba mettere bocca su un Referendum in cui non è in discussione lo statuto dei lavoratori, ma l’intima concezione che ognuno di noi ha della vita?

Cosa voterà cyberdany.com al Referendum? Ve lo farò sapere tra una dozzina di giorni

Categoria:
Articolo creato 1724

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto