Agflazione /2

Ok, i prezzi delle derrate alimentari aumentano. I contingentamenti alle esportazioni, l’etanolo e la popolazione asiatica in costante riproduzione stanno facendo schizzare prezzi di grano, mais, soia e frutta.

Alcuni vi consiglieranno di investire su futures, certificates o porcate simili direttamente agganciate con il mercato delle materie prime di Chicago. Siccome, però, i prezzi su questi mercati sono ormai totalmente in balia di hedge fund e speculatori che ne accentuano la volatilità e quindi il rischio di entrare al momento sbagliato, sarebbe molto meglio comprare azioni di società i cui risultati sono influenzati positivamente dai prezzi delle derrate alimentari.

Una buona scelta è rappresentata dalle società che producono fertilizzanti, cresciute mediamente del 150% negli ultimi due anni. Solo nell’ultimo anno, in piena turbolenza dei mercati finanziari, con Piazza Affari che ha lasciato sul terreno il 30%, queste sono le performance di alcune società del settore:

fertil.jpg

Premetto che io purtroppo ho perso il treno e che a occhio e croce i multipli mi sembrano già molto alti, presupponendo per queste società tassi di crescita da new economy (previsione che potrebbe effettivamente rivelarsi corretta).

In Italia abbiamo Isagro che produce pesticidi, funghicidi e altri prodotti per raccolti ed ha una forte esposizione sui mercati “Bric” (non ho ancora visto i numeri di bilancio, fate voi).

Categoria:
Articolo creato 1724

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto