Ridondanze

Nelle offerte commerciali (dalle macchinette del caffè, ai servizi di accesso a internet) va molto di moda dire che il modem o la macchinetta del caffè sono offerte in “comodato d’uso gratuito“.

L’articolo 1803 del codice civile definisce il comodato d’uso:

contratto col quale una parte consegna all’altra una cosa mobile o immobile, affinché se ne serva per un tempo o per un uso determinato, con l’obbligo di restituire la stessa cosa ricevuta. Il comodato è essenzialmente gratuito.

Delle due l’una. O comunichi semplicemente con il consumatore e gli dici che offri gratuitamente l’utilizzo del modem fintanto che utilizzerà i tuoi servizi, oppure parli citando la fattispecie contrattuale in questione che si chiama per l’appunto “comodato d’uso”. La formula “comodato d’uso gratuito” ha, nella sua ridondanza, la prepotenza di chi utilizza un linguaggio tecnico per rivolgersi al consumatore unitamente ad una offensiva e falsa forma di chiarimento.

Categoria:
Articolo creato 1724

3 commenti su “Ridondanze

  1. C’è un’altra ridondanza che mi fa venire l’acidità allo stomaco: “amico personale”, come se gli amici potessero essere diversi! Se non sono “personali” chiamiamoli “relazioni” o “conoscenze”….

  2. Perfettamente d’accordo. La stessa arroganza di chi scrive leggi in modo tanto complicato solo per garantire guadagni a caste di professionisti come commercialisti ed avvocati, cui il cittadino medio è costretto a rivolgersi per sapere come deve compilare la dichiarazione dei redditi.

I commenti sono chiusi.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto