Private Telecom

Allora non sono mica il solo a pensare che Telecom Italia possa far gola anche a qualche fondo di private equity oltre che stuzzicare le fantasie delle banche nostrane.

MILANO, 26 marzo (Reuters) – Telecom Italia (TLIT.MI: Quotazione, Profilo) potrebbe essere un’opportunità di investimento interessante per la società di private equity Permira.

Lo ha detto Paolo Colonna, presidente di Permira Associati, a margine della presentazione del libro “L’ora dei capitali”, curata da La Compagnia Finanziaria.

“Telecom è una grande azienda italiana e Permira è il maggior fondo europeo quindi se la domanda è se potrebbe essere interessante, potrebbe”, ha detto Colonna.

“Se mi chiedete se Permira lo farà, la risposta è non lo so”, ha aggiunto, sottolineando che “le cose si dicono quando sono state fatte”.

“Le tlc sono particolarmente interessanti, se poi Telecom lo sia o no questo non lo so”, ha proseguito Colonna.

Sulle modalità di un ipotetico intervento, il numero uno di Permira Associati si è limitato a dire che “il private equity ha talmente tanti soldi che ha sempre un ruolo attivo”.

“Non mettiamo i soldi solo per vedere in assemblea se ci sono dividendi, questo lo fanno i fondi tradizionali”, ha aggiunto.

Potenzialmente l’investimento diretto di un fondo di private equity come Permira potrebbe aggirarsi intorno ai 2 miliardi di euro a cui bisogna aggiungere la componente indebitamento e l’apporto di altri fondi, ha spiegato Colonna.

Il presidente ha ricordato a questo proposito l’intervento di Permira insieme ad altri quattro fondi di private equity nella danese Tdc (TDC.CO: Quotazione, Profilo) che ha comportato un investimento di 14 miliardi di euro circa.

Quindi per un’azienda come Telecom i fondi di private equity hanno sicuramente “capacità gestionale, economica e finanziaria”, ha concluso.

Categoria:
Articolo creato 1724

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto