Dany-Log

Archive for maggio, 2010

Scaffali elettronici (Apple contro Amazon)

domenica, maggio 30th, 2010

Ora che sto scrivendo questo post con un iPad, sarei tentato di dilungarmi in un’approfondita recensione di questo costoso giocattolo per trentenni iperconnessi, ma dal momento che sono arrivato relativamente tardi rispetto ai colleghi blogger americani e agli italiani che non hanno potuto fare a meno di stupire i propri connazionali con un acquisto dal […]

Gli agrumi israeliani della Gdo italiana

martedì, maggio 25th, 2010

Era parecchio che non scrivevo nulla su Israele e quell’antipatica amalgama tra terzomondismo e antisemitismo che avviluppa l’opinione pubblica e la stampa di molti paesi europei. Non che in questi mesi non mi sia mai capitato di imbattermi in episodi censurabili e spiacevoli da questo punto di vista, ma la presunzione di parzialità e partigianeria […]

Pubbliche cicale e formiche private

mercoledì, maggio 19th, 2010

Giulietto oggi è tornato dall’Ecofin molto baldanzoso e impettito. Ha presentato conti pubblici in ordine e grazie alla maxi rete di salvataggio stesa dalla BCE e dalla Germania probabilmente non dovrà sudare freddo quest’estate quando emetterà miliardi di nuovi BTP e CCT per rifinanziare quelli in scadenza. E’ pugnace e non si presenta a Bruxelles […]

La news è mobile

lunedì, maggio 17th, 2010

Lo user agent è una particolare stringa del protocollo http che ogni client (Interner Explorer, Firefox o qualunque altro browser) invia al server (www.vattelappesca.com) per fornirgli alcune informazioni preliminari (sistema operativo utilizzato, nome del browser, risoluzione, lingua, etc.) utili ad ottimizzare la visualizzazione delle pagine che richiede. Ad esempio, se visualizzate questa pagina con un […]

Chi non lavora

domenica, maggio 16th, 2010

Poi dici che Facebook è luogo deputato a facezie e cazzeggio. Una mia amica (S.C.) m’ha fatto parte di un interessante ragionamento a proposito del mio post di ieri (La crisi mi rimbalza). Sostenevo (come sostengono in molti da entrambi gli schieramenti) che il mercato del lavoro italiano avesse retto meglio alla crisi grazie all’ottimo […]

La crisi mi rimbalza

sabato, maggio 15th, 2010

Quando la finiremo di bere e mescere le frottole sull’Italia che ha affrontato e superato la crisi meglio degli altri paesi europei? Si è vero: quando Germania, Regno Unito e Spagna erano impegnate a tappare i buchi delle proprie banche, l’Italia se l’è cavata con un paio di Tremonti Bond (€ 2 miliardi), serviti peraltro […]

Trillion dollar, baby!

martedì, maggio 11th, 2010

750 miliardi per salvare l’Euro? Non proprio. La liquidità che verrà messa veramente a disposizione degli stati europei che dovessero avere problemi a rifinanziare le proprie scadenze sono in realtà meno di un decimo di quella cifra (70 miliardi per la precisione). Poi ci sono 440 miliardi di controgaranzie bilaterali, una tecnica che consente di […]

Il fine settimana più lungo

sabato, maggio 8th, 2010

Ci sono un italiano, un tedesco e un francese… Cominciano sempre così le barzellette e comincia così il vertice europeo che in meno di 48 ore dovrà tirare fuori dal cilindro dell’Eurogruppo qualcosa di minimamente credibile che arresti la vendita di titoli di stato. Si vocifera di un fondo anticrisi finanziato dalla BCE che acquisti […]

In retrospettiva

venerdì, maggio 7th, 2010

Vi ricordate che diceva Maroni sei anni fa, quando era ministro del welfare? ROMA (Reuters) – Il ministro del Welfare Roberto Maroni ha detto che la moneta unica è parte di un modello europeo che sta fallendo e che la Lega chiederà un referendum per tornare alla lira, scatenando un coro di “no” sia dagli […]

Le Cassandre dell’Euro

giovedì, maggio 6th, 2010

Avete mai pensato a cosa accadrebbe se un paese dell’area euro uscisse dall’unione monetaria euro abbandonando l’uso della moneta unica? Sicuramente non ci hanno pensato i firmatari del trattato di Maastricht, nel quale tale eventualità è ignorata tout bêtement, lasciando un gran punto interrogativo sulle conseguenze e le modalità di una fase di transizione difficile […]